domenica, novembre 11, 2012

Proponiamo tutti Silvia Del vecchio - Fornero per il nobel

Mentre la Fornero e Monti si preoccupavano di Bamboccioni e Choosy, nessuno di loro si preoccupava di quanto sia miracolata la famiglia della Fornero, la cui figlia Silvia recentemente minacciata, "lavora con MAMMA e PAPA' ".

Silvia e' una persona che ha studiato tanto ed e' talmente preparata che e' riuscita a trovare lavoro come professore nella stessa universita' di mamma e papa.
http://it.wikipedia.org/wiki/Elsa_Fornero

Silvia e' certamente preparata e' ci aspettiamo che a breve le consegnino il nobel per la medicina, perche' una che riesce a farsi dare un'incarico nella stessa universita' di famiglia, vista la totale INOPPORTUNITA' di una simile incarico, quindi e' certamente preparatissima, perche' non solo ha superato tutti gli altri candidati in merito e preparazione, ma, anche il difficile pregiudizio che un simile incarico avrebbe fatto pensare solo ad una questione di Baroni...

Ai noi poveri sfigati che non conosciamo la vita di Silvia, il suo passato, il suo percorso formativo, la sua preparazione, in effetti, verrebbe solo da pensare che certamente un simile incarico e' completamente ed assolutamente inopportuno, non perche' debba essere per forza frutto di nepotismo, ma, perche' getta discredito come fatto oggettivo sull'universita' (nello sport come in molti campi basta un'ombra per causare discredito):
chiaramente, visto che siamo sia sfigati che invidiosi, poi arriviamo pure a pensare che tutto sia un chiaro caso di nepotismo universitario, anche perche', vittime inermi della televisione, che ci parla dei Baroni da anni e ce li propina in ogni momento, non abbiamo mai conosciuto questi Baroni per nome e cognome.

Chiaramente Silvia, non ha certo questo incarico per un caso di nepotismo: e' talmente preparata che e' riuscita con le sole sue forze ad ottenerlo, anzi, oggi e' stata persino minacciata, ma, una simile elite culturale, merita il nostro sostegno e dovremmo incondizionatamente darle il nostro supporto, anche perche' Silvia ogni giorno affronta senza remore l'imbarazzo di dover insegnare a molti studenti, anche loro ignari del suo percorso formativo e della sua enorme capacita', studenti a cui qualche dubbio sara' pure venuto in mente, ma, Silvia, stoicamente va avanti certa delle sue ragioni.

E' ovvio, che tutto questo non giova alla carriera di Silvia, ma, qui le parole non bastano, dobbiamo passare ai fatti per mostrare la nostra solidarieta' a Silvia: per sostenerla e darle il nostro incondizionato appoggio non ci rimane che sottoscrivere tutti una petizione, perche' Silvia ottenga quanto prima il nobel per la Medicina.

http://firmiamo.it/silvia-forneno-nobel

1 commento:

bla78 ha detto...

Molto interessante e sensato servizio, lontano dai luoghi comuni, di Focus sul nepotismo nelle università italiane... http://www.focus.it/scienza/nepotismo-l-accademia-italiana-non-ne-e-immune_C12.aspx