giovedì, maggio 24, 2007

Svolta al ministero della giustizia

http://www.giustizia.it/ministro/com-stampa/xv_leg/23.05.07.htm

Il ministro Mastella ha "tirato fuori i soldi", "stabilito scadenze" e "permesso" l'assunzione di personale.

Nei pochi incontri al pubblico il dott. Brescia che "tira le fila" del PCT (Processo Civile Telematico) aveva ammesso cio' che e' un dato di fatto: sono 7 anni che il progetto del PCT e' aperto, e non se ne e' ancora vista la fine (pur evidenziando che almeno oggi c'e' un documento in uso presso un tribunale, ossia il decreto ingiuntivo presso Milano).

Oggi, e' stata stabilita una scadenza : nel 2010 sara' OBBLIGATORIO, evidente quindi che dovra' essere concluso.

Mettergli una scadenza di per se non ne determina un'evoluzione in meglio, ma sempre il dott. Brescia sottolineando le parti negative del progetto fin qui, aveva anche segnalato le parti critiche : finanziamenti e personale inadeguati in numero, ossia pochi soldi e pochissime persone.

In merito ai soldi, parliamo di cifre in caduta libera, in termini di riduzioni dei finanziamenti al ministero della giustizia negli ultimi anni (ultima segnalazione da questo punto di vista da parte di Brescia lo scorso febbraio a Foggia, in un meeting dell'ordine degli avvocati sul PolisWeb).
In merito al personale, Brescia ha indicato come vi fossero solo 4 dirigenti a seguire il PCT.


Dopo 7 anni, vengono adeguati fondi (forniti da gennaio) e personale, con questa operazione ed indicando anche una SCADENZA al PCT, si spera che ora finalmente la prosecuzione dei lavori sia "a passo spedito", con un'accelazione consistente delle attivita'.


Come considerazione personale, mi sembra anche il caso di dire che "aprire il borsello" senza sapere quando si vedra' la fine del tunnel sarebbe stata una cosa un po stupida, perche' c'e' da chiedersi cosa sarebbe cambiato in concreto : se la persona che gestisce un progetto segnala varie carenze, in primo luogo fondi E personale, o si danno fondi E personale, o si cambia dirigente, perche' non seguire le indicazioni e mantenere il dirigente, significa che non gli si crede e si vuol menare il can per l'aia.

Oggi forniti gli strumenti che Brescia richiedeva da tempo, e quindi ottenuta una "scadenza" entro la quale il progetto sara' attivo, possiamo realisticamente sperare in un avanzamento piu' deciso dei lavori.

Nessun commento: