domenica, maggio 20, 2007

Il ministero della giustizia apre all'open source

Il ministero della giustizia, dopo anni di richieste, ha gentilmente fornito i sorgenti del programma Redattore Atti, utilizzato per il processo civile telematico (l'informatizzazione del settore giustizia e dei processi civili)
http://www.processotelematico.giustizia.it/pdapublic/index.jsp?sid=1&id=6&pid=6

Attualmente il software funziona solo con Windows E Word (vincolanti se si vuole usare strumenti informatici)

I sorgenti in realta' non sono pubblicati, ma vanno richiesti: alla richiesta si otteogno file aggiornati al massimo ad ottobre 2005. Il programma e' limitatamente utile, perche' non e' la versione aggiornata in questi due anni, ma in compenso tutto e' in corso di "riscrittura" sulla nota piattaforma .NET, perche' lavori senza che word sia obbligatorio [scusate, perche' lavori su WINDOWS, senza che Word sia obbligatorio]


Dal mese di Gennaio, a seguito di gentile richiesta, il ministero sta anche preparando il programma nota a ruolo che fornisce per Windows e Mac, anche per Linux.
Per questa applicazione in java, il sorgente non e' disponibile perche' "non serve", dato che pubblicano gia' le specifiche del software, reperibile sullo stesso sito (ahem, per windows ti
danno il sw!, per linux le specifiche?)

Nessun commento: