mercoledì, luglio 19, 2006

FSFE sulla multa a Microsoft

Ripubblico integralmente il comunicato di FSFE sulla multa a Microsoft :O)

---------------

FSFE accoglie favorevolmente la decisione della Commissione Europea.

"Microsoft è ancora lontana dal permettere la concorrenza tanto quanto lo era il giorno della decisione iniziale della Commissione nel 2004. Tutte le proposte fatte da Microsoft escludono deliberatamente Samba, il principale concorrente ancora rimasto. Sotto questa luce, le multe non sembrano essere né premature, né troppo elevate" commenta Carlo Piana, l'avvocato milanese della Free Software Foundation Europe (FSFE) in riferimento alla decisione della Commissione Europea di comminare a Microsoft una multa di 1.5 milioni di euro al giorno retroattivamente dal 16 dicembre 2005, in totale 280.5 milioni di euro. Se Microsoft non si adeguasse entro la fine di luglio 2006, la multa giornaliera potrebbe essere raddoppiata.

Queste multe sono una reazione alla mancanza continuata di adeguamento di Microsoft alla decisione della Commissione Europea di rendere le informazioni per l'interoperabilità disponibili ai concorrenti come precondizione necessaria per permettere un'equa concorrenza. FSFE ha sostenuto la Commissione Europea dall'inizio dell'azione legale nel 2001.

Dopo aver sostenuto argomenti simili durante l'udienza, Microsoft ha commentato alla stampa la scorsa settimana [1] che 300 ingegneri sono attualmente al lavoro "giorno e notte" per soddisfare la richiesta della Commissione.

"Se dobbiamo credere ai numeri di Microsoft, sembra che 120.000 giorni-persona non siano abbastanza per documentare il loro software. Questo è un lavoro che i bravi sviluppatori fanno durante lo sviluppo del software; è un chiaro segno di cattiva ingegnerizzazione", commenta Georg Greve, presidente di FSFE. "Per gli utenti, questo dovrebbe essere uno choc: Microsoft palesemente non conosce il software che controlla il 95% dei computer desktop di questo pianeta. Immaginiamo che General Motors rilasci un comunicato stampa arrivando ad affermare che sebbene abbia avuto 300 dei suoi migliori ingegneri al lavoro per due anni, non sia riuscita a fornire le specifiche per le auto costruite".

Molte società gestiscono reti miste Windows, GNU/Linux, Unix ed altri sistemi operativi. I prodotti Windows si capiscono tra di loro, così come gli altri sistemi operativi riescono a comunicare tra di loro. È la connessione tra i 2 mondi che è stata deliberatamente offuscata alcuni anni fa da Microsoft, e il progetto Samba sta lavorando per superare questo ostacolo.

Durante la principale audizione alla Corte Europea di Giustizia verso la fine di aprile, il presidente e fondatore di Samba, il Dr. Andrew Tridgell presentò il lavoro del Samba team. Fra le altre cose, fece una dimostrazione di un piccolo apparecchio del costo di circa 100 euro. Se Microsoft non avesse nascosto le informazioni per l'interoperabilità, questa scatola sarebbe già capace di amministrare centinaia di utenti. Una piccola scatola da 100 euro potrebbe svolgere lo stesso lavoro che è fatto attualmente da un intero PC per 1.000 euro.

"Il Dr. Tridgell ha dimostrato facilmente che tipo di innovazione è bloccata fuori dal mercato dal rifiuto di Microsoft di interoperare con gli altri venditori. In questo caso, il prezzo di questo rifiuto consiste in controllori di dominio che sono dieci volte più costosi del necessario, ed è un prezzo pagato da tutti: imprese private, autorità pubbliche e la società nel complesso." riassume Georg Greve.

E conclude: "Quando la società smetterà di legittimare queste pratiche commerciali comprando da aziende che si comportano così?"

[1] http://www.computerweekly.com/Articles/2006/07/04/216779/Microsoft+working+%e2%80%9cday+and+night%e2%80%9d+to+meet+EC+deadline.htm


Che cos'è la Free Software Foundation Europe:

La Free Software Foundation Europe (FSFE) è una organizzazione non governativa senza fini di lucro che si dedica a tutti gli aspetti del Software Libero in Europa. L'accesso al software determina chi può far parte di una società digitale. Quindi la libertà di usare, copiare, modificare e redistribuire software, come descritto nella definizione di Software Libero, permette parità di partecipazione nell'era dell'informazione. Portare all'attenzione del pubblico questi temi, dare solide basi politiche e legali al Software Libero e assicurare libertà alle persone supportando lo sviluppo di Software Libero, sono temi centrali per la FSFE, che è stata fondata nel 2001 come organizzazione sorella della Free Software Foundation statunitense.

Contatti:

Stefano Maffulli
Tel: +39 02 34 537 127

Per maggiori informazioni:

http://fsfeurope.org/
press [at] italy.fsfeurope.org
_______________________________________________
Press-release-it mailing list
Press-release-it@fsfeurope.org
https://mail.fsfeurope.org/mailman/listinfo/press-release-it

Nessun commento: